Studio Del Bene - Chiropratica e cura della persona

La chiropratica e lo sport

Chiropratica e sport

E’ ormai noto a tutti come una sana attività fisica abbia i suoi benefici sia sullo spirito che sul corpo.
Non aiuta solo a scaricare le tensioni della vita di tutti i giorni ma migliora anche il livello di concentrazione durante una qualsiasi attività. E’ un aiuto in casi di depressione. Ha inoltre un ruolo importante nella prevenzione dell’ipertensione, nel controllo del diabete e del controllo del peso.Il movimento aiuta il corpo a mantenere una corretta postura, la tonicità dei muscoli, l’agilità del movimento, articolazioni sempre mobili e meno impedite.

Tuttavia è anche vero che è più facile per ogni sportivo, sia che operi a livello agonistico o meno, subire un trauma fisico dovuto ad un esercizio fatto male, ad una caduta, a colpi ripetuti.

Qualsiasi forma di allenamento sportivo può provocare eventuali danni all’allineamento della colonna perché l’impatto delle gambe, piedi, testa, spalle e dorso incide ripetutamente.

In questi casi la Chiropratica, che si occupa anche del benessere strutturale della persona, ha un ruolo fondamentale intervenendo là dove appunto c’è presenza di traumi fisici.

E’ per questo che questa disciplina ha una così importante presenza nella vita di numerosi e famosi atleti sportivi e nell’attività di grandi squadre. Più esattamente dovremmo dire che essa non interviene solo in presenza di traumi fisici ma, soprattutto, facendo opera di prevenzione, diventando così componente principale dei programmi sportivi di una squadra o di un singolo atleta.

La Chiropratica parte dal concetto di quanto sia importante la giusta posizione strutturale della colonna vertebrale per il generale benessere di un individuo. Noi sappiamo infatti che il sistema nervoso controlla ogni attività del corpo inviando e ricevendo messaggi dai centri periferici nervosi, ed è protetto dalle ossa della colonna vertebrale, dette vertebre. Quando la colonna vertebrale è in ottima posizione strutturale i nervi, di conseguenza, sono ben protetti e c’è una perfetta comunicazione tra il sistema nervoso periferico e quello centrale.

Le vertebre, però, sono suscettibili a stress fisici continui, a traumi e sforzi che possono far perdere loro il giusto allineamento. Questi disallineamenti della colonna detti “ sublussazioni vertebrali” , causano delle interferenze sul sistema nervoso indebolendo quindi l’intera struttura della colonna vertebrale. I cambiamenti nella ottimale posizione della spina producono patologie della colonna e perdite di funzionalità fisica. Le patologie della spina distruggono i riflessi delle giunture e distorcono fibre del tessuto connettivo, causando impedimenti all’apparato nervoso.

I dottori in chiropratica intervengono correggendo le “sublussazioni “ della spina dorsale, riposizionando la colonna vertebrale ed ottimizzando così il funzionamento del sistema nervoso. Rafforzare la postura e la coordinazione sono elementi essenziali per la performance sportiva e per prevenire infortuni. Per questo i chiropratici guardano all’intera struttura del corpo e non solo alle parti lese. Sono esperti della biomeccanica umana così che, già osservando un atleta, possono dedurre eventuali problemi strutturali evitando con il loro intervento, danni fisici o basse prestazioni.

Che significa questo in pratica nello sport o in un gioco di squadra? Significa migliorare la prestazione fisica, aumentare la sinergia di squadra e puntare diritti all’obiettivo prefisso.